Browser

I browser web semplificano l’accesso ai siti web e offrono strumenti per un migliore controllo della privacy e della sicurezza. In generale, i browser offrono opzioni di personalizzazione e adattamento. Alcuni richiedono più risorse di sistema, mentre altri hanno un impatto più leggero sulla memoria del dispositivo. Alcuni browser anonimi forniscono una gamma completa di strumenti di sicurezza per proteggere l’identità online e difendersi dai malware, mentre altri permettono ai cookie e agli annunci di funzionare senza restrizioni.

Indice

1. Mozilla Firefox

Firefox è stato a lungo il coltellino svizzero di Internet. Può avvisarti se il tuo indirizzo email è coinvolto in una violazione dati nota, blocca fastidiosi popup che chiedono di consentire le notifiche, e impedisce il “fingerprinting” per il tracciamento del browser. Inoltre, porta la modalità picture-in-picture anche nella versione per Mac.

Come in passato, è completamente personalizzabile sia nell’aspetto che nella gamma di estensioni e plugin che è possibile utilizzare. L’importante rinnovamento dell’anno scorso ha migliorato notevolmente le prestazioni, che iniziavano a essere inferiori rispetto a Chrome, garantendo comunque fluidità e solidità anche su hardware modesti.

Firefox, uno dei migliori browser da tempo, è sicuramente una scelta eccellente per qualsiasi utente Internet. Offre una vasta gamma di funzionalità, supera Chrome in termini di privacy, è facile da usare e estremamente veloce.

Inoltre, non richiede troppo spazio, Firefox offre numerose opzioni di personalizzazione: che si voglia mantenere il tema predefinito o sperimentare con mille altri temi, c’è molta scelta.

CaratteristicheVantaggiSvantaggi
Windows, macOS, Linux, Android, iOS– Incredibilmente flessibile
– Sincronizzazione multipiattaforma
– Buona tutela della privacy
– Un po’ più lento dei rivali
– Richiede una grande quantità di memoria di sistema

2. Microsoft edge

I lettori più anziani ricorderanno Microsoft come i “cattivi” delle Guerre dei Browser che alla fine portarono alla caduta di Netscape e all’ascesa di Firefox, seguito poi da Chrome. Ma Microsoft ora si è schierata dalla parte giusta, e il suo browser Edge è stato ricostruito con Chromium al suo cuore. È il browser predefinito di Windows e sono disponibili versioni anche per iOS, Android e Mac.

L’ultima versione di Edge è considerevolmente più veloce rispetto al suo predecessore e include alcune funzionalità utili, tra cui la lettura ad alta voce, la possibilità di trasmettere contenuti multimediali come video incorporati su dispositivi Chromecast, strumenti AI integrati come Bing Chat e Image Creator, e una buona selezione di componenti aggiuntivi come gestori di password, ad-blocker, e così via. È possibile scaricare pagine web come app che quindi funzionano come applicazioni autonome senza dover avviare l’intero browser. Questo è utile per servizi come Google Docs o Twitter.

Ci sono molte opzioni di personalizzazione, particolarmente la pagina sulla Privacy e i Servizi, che rende chiare le impostazioni potenzialmente confuse. In altre sezioni, la pagina delle Autorizzazioni del Sito offre un controllo dettagliato su ciò che specifici siti possono fare, compresi pop-up, blocco degli annunci, accesso ai dispositivi MIDI e autoplay dei media.

Edge ha un aspetto simile a Chrome e funziona come Chrome, ma Chrome: è nettamente più veloce sul Mac e le opzioni di personalizzazione sono eccellenti.

CaratteristicheVantaggiSvantaggi
Windows, macOS, Android, iOS, Linux – Molto, molto veloce
– Strumenti per la privacy cristallini
– Può salvare i siti come app
– Windows vuole davvero che sia l’impostazione predefinita
– Non supporterà i computer più vecchi con meno di 1 GHz di capacità di elaborazione

3. Opera

Opera si presenta sin dal primo avvio: la schermata iniziale consente di attivare il blocco degli annunci integrato, utilizzare la VPN integrata, abilitare il Crypto Wallet per le criptovalute, attivare la messaggistica in-browser dalla barra laterale e passare tra le modalità chiara o scura.

È un ottimo modo per introdurre un browser davvero efficiente. Tuttavia, un videogiocatore, dovrebbe dare un’occhiata a Opera GX: è progettato appositamente per i giocatori e offre integrazione con Twitch e supporto per Razer Chroma.

Opera è un altro browser basato su Chromium, quindi le prestazioni sono rapide ed è possibile utilizzare componenti aggiuntivi dalla libreria di Chrome. Ha anche alcune idee interessanti, come My Flow: se si inviano costantemente link interessanti a te stesso tramite email o messaggistica, Flow consente di farlo in modo più elegante, facilitando la condivisione di contenuti da Opera sul tuo telefono a Opera sul tuo computer.

Ma questo è solo l’inizio. Le funzionalità più avanzate di Opera includono Aria, un potente assistente basato su OpenAI che semplifica l’esposizione o il riassunto di contenuti complessi, la generazione di idee e suggerimenti, la traduzione di testi o la creazione di nuovi contenuti: email, post del blog, lettere, persino poesie o canzoni.

Anche se alcuni ancora considerano Opera come un “semplice partecipante” nel mondo dei browser, ha fatto grandi progressi negli ultimi anni e le ultime innovazioni garantiscono che sia un browser da tenere d’occhio sia ora che in futuro.

CaratteristicheVantaggiSvantaggi
Windows, macOS, Linux, Android, iOS– Proxy integrato
– Grandi funzionalità di sicurezza
– Interfaccia davvero bella
– No more Opera Turbo
– Not the fastest browser in the market

4. Google Chrome

Se l’imitazione è la forma più sincera di adulazione, allora l’adozione del motore Chromium da parte di Microsoft per il proprio browser Edge deve far sentire Google piuttosto apprezzato.

Tuttavia, ci sono alcune aree in cui il contendente di Microsoft batte effettivamente il gigante G, soprattutto per quanto riguarda l’uso delle risorse: Chrome è noto per le sue pesanti richieste di risorse e può risultare molto lento su hardware e RAM meno performanti (soprattutto su Windows, scatenando teorie del complotto).

La modalità Risparmio memoria è progettata per affrontare questo problema liberando risorse dalle schede che non stai utilizzando attualmente, ma Chrome rimane abbastanza esigente in termini di hardware.

Chrome non è affatto un cattivo browser. Anzi: è un browser eccellente con una vasta gamma di componenti aggiuntivi, supporto multi-piattaforma e sincronizzazione, ottime funzionalità di compilazione automatica e strumenti eccellenti per gli sviluppatori web.

Può avvisarti se la tua email è stata compromessa, offre una ricerca DNS sicura per provider compatibili (tra cui il proprio Public DNS di Google) e blocca molto contenuto misto pericoloso, come script e immagini su connessioni altrimenti sicure.

Forse la cosa migliore di tutte è che, se si è stanchi dei siti web sospetti che chiedono di “cliccare su ogni riquadro contenente una bicicletta”, Chrome include ora nuovi modi per informare i siti che sei un essere umano e non un bot, riducendo così, il numero di fastidiosi captcha che vedrai.

Tutto ciò è positivo, ma si ritiene che Firefox lo superi in termini di protezione della privacy, mentre Edge sia più piacevole da utilizzare. Altri browser di nicchia non suscitano la stessa preoccupazione persistente che Google sia un po’ troppo coinvolto nella vita di ognuno di noi.

CaratteristicheVantaggiSvantaggi
Windows, macOS, Linux, Android, iOS– Prestazioni veloci
– Molto espandibile
– Multipiattaforma
– La maggior parte delle estensioni del browser sono compatibili con Chrome
– Può essere affamato di risorse

5. Vivaldi

Vivaldi è il frutto dell’ingegno di ex sviluppatori di Opera e, come Opera, fa le cose in modo diverso rispetto ai browser più noti. In questo caso, in modo molto diverso. Vivaldi si concentra sulla personalizzazione ed è possibile personalizzare praticamente tutto, dal modo in cui funziona la navigazione all’aspetto dell’interfaccia utente.

Anche in questo caso, Chromium è la base (il che significa che è possibile utilizzare la maggior parte dei componenti aggiuntivi di Chrome), ma ciò che emerge è molto diverso dagli altri browser basati su Chromium. C’è la possibilità di fissare siti nella barra laterale, posizionare le barre degli strumenti dove preferisci e regolare i font e i colori delle pagine. Ci sono anche un pannello note oltre alle solite sezioni di cronologia e segnalibri. Personalizzare il funzionamento della ricerca e assegnare soprannomi ai motori di ricerca, modificare il comportamento delle schede, raggrupparle e molto altro ancora.

SI può persino visualizzare la tua cronologia sotto forma di grafico per vedere quanto tempo si è trascorsi su determinati siti. Le pile di schede, che sono un vantaggio per chiunque tenda a cercare di tenere traccia di dozzine di schede aperte.

CaratteristicheVantaggiSvantaggi
Windows, macOS, Linux, Android (beta)– Incredibilmente personalizzabile
– Funzionalità dell’interfaccia creativa
– Supporta le estensioni di Chrome
– Dannoso per i procrastinatori